top of page

L'ortoressia nervosa: sintomi, conseguenze e cura

Aggiornamento: 29 mag 2023

Mangiare sano o scegliere cibi salutari possono sembrare virtù, non c’è niente di male a nutrirsi di cibo salutare. Ma quando questo comportamento diventa così rigido ed inflessibile fino ad ossessionarsi sulla qualità dei cibi, escludere alimenti e rifiutare di mangiare tutto ciò che non rappresenta cibo pulito allora può diventare una patologia pericolosa: l’ortoressia nervosa.


ortoressia nervosa ossessione per i cibi sani

 

Cos’è l’ortoressia nervosa: l'ossessione per il cibo sano


L’ortoressia nervosa è l’ossessione per il consumo di cibo sano (healthy) che induce l’individuo ad assumere un comportamento alimentare gravemente dannoso per la propria salute.

Nel momento in cui scrivo questo articolo, dicembre 2022, l’ortoressia nervosa non è inserita nel Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali (DSM-5) e lo si può considerare come un disturbo alimentare non specificato, con alcune caratteristiche in comune con l'anoressia nervosa e il disturbo ossessivo compulsivo.

Le persone che soffrono di ortoressia nervosa sono ossessionate dall’alimentazione cosiddetta sana, pulita, salutare, naturale o corretta e temono che mangiare in modo diverso possa nuocere al proprio corpo o alla propria salute fino al punto di rifiutare interi gruppi di alimenti e, in modo paradossale, danneggiare in questo modo il proprio benessere psicofisico.

L’ossessione per i cibi sani è diffusa sia tra la popolazione femminile che maschile, sia tra giovani che adulti.



Sintomi e segnali di ortoressia nervosa


ortoressia nervosa sintomi segnali

Le persone che soffrono di ortoressia nervosa potrebbero mostrare comportamenti di questo tipo:

  • Categorizzare gli alimenti in cibo “sano, puro, pulito” e cibo “non salutare, cattivo, impuro”

  • Eliminare in modo crescente gruppi di alimenti (ad esempio tutti gli zuccheri, tutti i latticini, tutta la carne, tutti i prodotti animali, tutti i carboidrati, tutti i cibi non biologici, tutti i cibi industriali, tutti i cibi con i coloranti, o con gli aromi, o coltivati con pesticidi, o tutti i cibi che non sono KM0, ecc.)

  • Preoccuparsi intensamente per la composizione o la provenienza degli alimenti, per i prossimi pasti fuori dal proprio controllo, preparati da altri o nei ristoranti

  • Controllare compulsivamente le etichette nutrizionali, le liste degli ingredienti e la qualità degli alimenti

  • Rifiutarsi di mangiare cibo diverso dal ristretto gruppo di alimenti considerati sani o puliti

  • Provare alti livelli di ansia o angoscia quando non sono disponibili cibi sicuri o salutari

  • Seguire ossessivamente blog o profili di persone che conducono uno stile di vita estremamente sano su internet o sui social

  • Perdita di peso a causa della malnutrizione e della scarsa varietà dei nutrienti ingeriti


Se noti i segnali di ortoressia nervosa nel tuo comportamento alimentare o in quello di tuo figlio/a cerca di mantenere la calma e contattami, è possibile guarire completamente da questi disturbi, con metodo, equilibrio e amore.



Fattori di rischio e cause dell’ortoressia nervosa


I fattori di rischio che condurebbero a sviluppare l’ortoressia nervosa sembrano essere:

  • tratti di personalità di tipo ossessivo

  • un ambiente sociale di riferimento pregno di cultura dietetica

  • disturbi alimentari in famiglia

  • bassa autostima

L’avvento dei mass media e dei social media ha messo a disposizione una quantità spropositata di informazioni sulla presuntacorretta alimentazione”: oggi chiunque, senza alcuna preparazione scientifica, può proporre la propria idea di dieta salutare su youtube, instagram o tiktok ed essere seguito da centinaia di migliaia di ragazzi e ragazze che non hanno ancora sviluppato un buon senso critico per discernere contenuti scientifici da contenuti spazzatura.

Per quanto riguarda le cause, mi preme sottolinearlo in questo articolo, quando l’ortoressia nervosa o altri disturbi alimentari si sviluppano dobbiamo ricondurre le vere cause ad una vulnerabilità interiore che deve essere curata e sanata con la psicoterapia.

A volte si tratta di traumi psicologici non elaborati, a volte di dinamiche familiari o sociali difficili o conflittuali, altre volte di bassa autostima o difficoltà a gestire le emozioni.


La psicoterapia cognitivo comportamentale, oltre a lavorare con le tecniche sul presente per eliminare i sintomi, lavora sul profondo per sanare e strutturare una personalità equilibrata ed amorevole utile a prevenire eventuali ricadute nello stesso tipo di disturbo mentale o simile.



Conseguenze sulla salute dell'ortoressia


ortoressia nervosa conseguenze

Sembra un paradosso ma i malati di ortoressia nervosa, definiti come fissati per il mangiare sano, finiscono per danneggiare significativamente il proprio corpo e la propria salute mentale.

Le ossessioni ortoressiche, caratterizza


te da regole alimentari rigide ed inflessibili, generano elevati stati di ansia e angoscia che conducono l’individuo a rifiutare occasioni sociali, cene al ristorante o a casa di amici, interferendo significativamente con la qualità della vita quotidiana.

Ogni volta che dividiamo il mondo in buono e cattivo, bianco o nero, tutto o nulla siamo vittime di un errore di ragionamento chiamato pensiero dicotomico che non ci permette di usare parametri più umani come l’equilibrio e la moderazione. Ciò che diventa dannoso nello stile di vita ortoressico (patologico) è seguire delle regole alimentari rigide che non tengono conto dei bisogni dell'individuo, dell'aspetto sociale e delle voglie naturali di alimenti diversi.

minicorso gratis contro disturbi alimentari

Immagina d'iniziare a pensare ossessivamente che nuotare faccia bene alla tua circolazione sanguigna: sarebbe sano trascorrere 12 ore al giorno in piscina?


Differenze tra anoressia nervosa e ortoressia nervosa


differenze tra anoressia nervosa e ortoressia nervosa

Nell’anoressia nervosa l'aspetto centrale è l’intensa paura di ingrassare o mantenere un peso salutare, mentre nell’ortoressia nervosa è presente l’intensa paura di ingerire cibo non salutare perché ritenuto dannoso per il proprio corpo.

I comportamenti ortoressici non sono necessariamente finalizzati al raggiungimento di un basso peso corporeo o ideale di immagine corporea ma ad impedire conseguenze dannose per il proprio corpo causate dal cibo. Ad ogni modo il risultato biologico sia dell’anoressia che dell’ortoressia è comunque la malnutrizione e il sottopeso.


Differenze tra ortoressia e disturbo ossessivo compulsivo


differenze tra ortoressia e disturbo ossessivo compulsivo

L’ortoressia nervosa e il disturbo ossessivo compulsivo hanno in comune:

  • i pensieri di tipo ossessivo: “Ho lasciato la porta di casa aperta” versus “La carne rossa fa venire il cancro”

  • lo stato di ansia e angoscia causato dalle ossessioni: “Entreranno i ladri e sarà tutta colpa mia” versus “Non posso mettere la carne cancerogena dentro al mio corpo

  • i comportamenti compulsivi finalizzati a diminuire lo stato di angoscia: “Torno indietro a controllare se ho chiuso la porta (magari per la terza volta)” versus “Non posso mangiare il latte, è infiammante, piuttosto invento una scusa e non esco”.


Trattamento e cura dell'ortoressia nervosa


cura ortoressia nervosa

Guarire dall'ortoressia nervosa oggi è possibile. Puoi finalmente liberarti dalle ossessioni alimentari e tornare ad avere un corpo sano e funzionale e una mente libera e serena.

Uno psicoterapeuta specializzato in disturbi dell'alimentazione e della nutrizione può aiutarti con tecniche cognitivo comportamentali combinando in modo personalizzato i protocolli utilizzati per il trattamento dell'anoressia nervosa e del disturbo ossessivo compulsivo.


L’ortoressia è una malattia fatale: non perdere un solo minuto e prenota la tua prima seduta.


Se hai domande su questo argomento scrivile qui sotto, sarò felice di risponderti.


Zaira Salemi

Psicologa Psicoterapeuta

Esperta di Psicologia Nutrizionale

Creatrice del metodo Fiorisci: libera dal cibo e felice



229 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page