top of page

Training assertivo per migliorare il rapporto con gli altri

Il training assertivo è un percorso psicologico che può essere effettuato in forma individuale, in coppia o in gruppo o con lo scopo di migliorare le proprie capacità comunicative con l’altro e quindi le proprie relazioni amicali, professionali o di coppia.

training assertivo

Studi sociali mostrano che chi comunica in modo assertivo riesce a costruire relazioni più piacevoli in ogni ambito: sociale, lavorativo e sentimentale.

Prima di addentrarci però nel vivo dell’argomento, iniziamo dal principio e vediamo insieme di cosa si tratta quando si parla di assertività e come può aiutare la relazione con l’altro.


 

Cos’è l’assertività


Essere assertivi significa saper comunicare con gli altri e difendere la propria posizione e le proprie idee senza prevaricare ed essere prevaricati.

Hai presente quando osservando due persone che sono in disaccordo, ce n'è una che parla con un tono caldo e fermo, non perde il controllo, ascolta l'altro, tiene in considerazione le sue opinioni ed esprime le proprie argomentazioni con rispetto, senza accusare o svalutare chi ha di fronte? Ecco, questo è il perfetto esempio di una persona assertiva.

L’assertività sta quindi alla base della comunicazione efficace e permette di avere un confronto con gli altri in totale serenità.

La persona con uno stile assertivo ha consapevolezza di quali sono i propri diritti e quelli degli altri e ci tiene che vengano entrambi rispettati.

Accetta le critiche che le vengono poste, è in grado di essere flessibile e di avere un confronto aperto e onesto con chi ha di fronte.

Non tutte però sono persone assertive, ognuno di noi ha differenti modi di approcciarsi al prossimo.


Tipologie di stili comunicativi


assertività

Possiamo distinguere 3 tipologie differenti di stili di comunicazione:

  • aggressivo

  • passivo (con la variante passivo-aggressivo)

  • assertivo.

È importante riconoscere la differenza tra i diversi modi di comunicare, per comprendere quale stile di comunicazione ci appartiene e se si ha bisogno di migliorarlo imparando la comunicazione assertiva.


Stile aggressivo


Lo stile aggressivo è il modo di comunicare che ha chi difende o impone le proprie idee e opinioni in maniera prepotente, spesso umiliando l’altro. È un atteggiamento che assume generalmente chi ha molta insicurezza personale, paura e poca fiducia nell’altro da cui quindi desidera difendersi adottando un comportamento dominante.


Lo stile passivo o anassertivo


Una persona che ha uno stile comunicativo anassertivo, fa difficoltà a raccontare le proprie opinioni perché ha il timore di sentirsi giudicata o che chi ascolta si arrabbi e si scatenino eventuali discussioni.

La persona passiva quindi accetta che gli altri prevarichino su di lei, è generalmente ansiosa e non riesce a raggiungere i propri obiettivi perché permette agli altri di scegliere per lei.



Variante passivo-aggressivo


Si definisce passivo-aggressivo chi invece solitamente nasconde la propria aggressività dietro ad atteggiamenti passivi.

Un esempio di stile passivo-aggressivo è quando si mostra il broncio o si risponde in modo sarcastico.


Stile assertivo


Lo stile assertivo è il comportamento di chi ha la capacità di affrontare, con una certa consapevolezza e stabilità emotiva, relazioni e situazioni rispettando i propri diritti e quelli degli altri in modo da evitare discussioni accese o di ferire l’altro ma nello stesso senza accondiscendere.


Come riconoscere una persona assertiva


Una persona che adotta un linguaggio assertivo, ha alcune caratteristiche che lo differenziano da chi è anassertivo:

  • ha grande consapevolezza e stima di sé, quindi evita persone e situazioni che tendono a svalutarla;

  • è indipendente, sta bene con sé stessa e con gli altri;

  • sa accettare i suoi insuccessi;

  • è capace di darsi il tempo necessario per raggiungere i suoi obiettivi;

  • sa comunicare in modo pacato;

  • è in grado di assumere un atteggiamento assertivo sia verbale che non verbale attraverso ad esempio una postura assertiva che esprime apertura verso l’altro.


Comportamento assertivo: esempi


comportamento assertivo

Ho pensato di inserire all’interno di quest’articolo anche alcuni esempi pratici che potranno esserti d’aiuto per comprendere se l’assertività è parte di te o puoi lavorarci su per integrarla al tuo modo di relazionarti con gli altri.

Un esempio di comunicazione assertiva è quando qualcuno ti chiede di accompagnarlo a un evento a cui non ti fa piacere partecipare.

Grazie alla comunicazione assertiva saresti in grado di rifiutare l’invito senza paura di deludere l’altro e spiegargli le tue motivazioni per cui non ti va di prendere parte.

Nel momento in cui invece accetti pur di non rifiutare perché non riesci a farlo, stai assumendo un comportamento passivo.

Un secondo esempio che desidero mostrarti riguarda un possibile scenario nell’ambito lavorativo.

Il tuo capo ti rimprovera per aver svolto il lavoro che ti ha assegnato nel modo sbagliato e pretende da te spiegazioni.

Se sei una persona assertiva spieghi al tuo capo con pacatezza e senza dimostrare aggressività, che ti dispiace per aver fallito nel tuo compito e di essere a disposizione su chiarire i tuoi errori per non commetterli la volta successiva.

Una persona passiva subisce il rimprovero e non fa nulla per risolvere la situazione.

La persona con atteggiamento aggressivo invece, risponde a tono al suo capo e si infervorisce provocando una discussione accesa.



Gli 8 vantaggi dell’assertività nella comunicazione


Gli esempi che ti ho mostrato, oltre che a comprendere ancora di più la differenza tra i diversi stili di comunicazione, aiutano anche a mettere in luce come una comunicazione assertiva non serva solo ad avere un rapporto rispettoso verso l’altro.

L’assertività ha infatti altri vantaggi che spesso vengono messi in secondo piano.

  • Permette di darci voce ed esprimere le nostre opinioni difendendole in modo opportuno, chiaro, diretto e rispettoso.

  • Aumenta la capacità di riconoscere le nostre emozioni, a gestirle e comunicarle senza remore.

  • Consente di avere rapporti più sinceri e autentici.

  • Aiuta a gestire meglio conflitti e situazioni problematiche, sia nella sfera personale che nell’ambito lavorativo.

  • Ci rende capaci di mettere a proprio agio gli altri, facendoli sentire capiti e liberi di esprimere i propri pensieri.

  • Aiuta a raggiungere l’equilibrio interiore e la stabilità emotiva.

  • Diminuisce il timore di esporsi per evitare il giudizio altrui.

  • Fa bene alla nostra autostima e aumenta la fiducia in noi stessi.


Autostima e assertività: come sono collegate tra loro


Ci sono diversi motivi per cui le persone non riescono a comunicare assertivamente e una delle cause principali è la bassa autostima.

Avere una bassa stima di sé o poca fiducia in sé stessi, fa entrare in una sorta di circolo vizioso in cui si evita di dare voce ai propri pensieri e si tende a soffocare tutto dentro di sé.

Un modo passivo di affrontare il confronto con gli altri, permette quindi a chiunque di prevaricare con le proprie idee e imposizioni. Di conseguenza l’autostima non fa altro che crollare e diventa sempre più difficile autodeterminarsi e raggiungere i propri obiettivi di vita.

La bassa autostima è però un punto su cui si può lavorare in terapia, così come si può imparare a essere più assertivi.


Come diventare assertivi


terapia assertiva

A volte si pensa che l’assertività è una propria caratteristica, così come essere passivi o aggressivi fa parte di sé e non può cambiare.

Diventare assertivi invece è possibile anche se la tendenza personale porta verso l’atteggiamento anassertivo o aggressivo.

A questo proposito infatti si può intraprendere un percorso psicologico orientato al miglioramento della propria capacità assertiva, affidandosi al training assertivo.


Cos’è il training assertivo e quali sono i suoi benefici


Il training assertivo, o training di assertività, è quindi un percorso che facilita lo sviluppo delle proprie capacità assertive e sminuisce o sostituisce i comportamenti anassertivi.

Nello specifico il training assertivo aiuta a comprendere come:

  • saper dire di no senza essere aggressivi verso l’altro e senza il timore che la negazione possa ferirlo;

  • mettersi in ascolto dell’altro in modo empatico;

  • comunicare o chiedere in modo diretto senza la paura di esprimere i propri pensieri o desideri;

  • sostenere le proprie idee senza prevaricare sull’altro e senza permettergli di manipolarti;

  • accettare le critiche che vengono espresse senza pensare che l’altra persona voglia aggredire o mettere in dubbio il tuo valore;

  • perseguire i propri obiettivi senza farsi condizionare dai giudizi esterni.


Training assertività: cosa prevede il percorso


Un percorso di terapia assertiva avviene sinteticamente in 5 fasi:

  1. Analisi dello stile di comunicazione prevalente della persona (o delle persone nel caso di training di assertività di coppia o di gruppo)

  2. Psicoeducazione sull’assertività, sui diritti assertivi e sui vantaggi

  3. Simulazione di situazioni di disaccordo simili a quelle incontrate nella vita reale

  4. Sperimentazione nella vita reale e registrazione delle comunicazioni e dei comportamenti messi in atto

  5. Analisi delle situazioni affrontate, rinforzo delle competenze acquisite e riesame di eventuali momenti ancora critici


Aiuta a:

  • essere consapevoli di qual è lo stile comunicativo che si utilizza nel confronto con gli altri (assertivo, passivo, aggressivo);

  • riconoscere i propri diritti e desideri;

  • sentirsi in diritto di sbagliare e cambiare idea;

  • accettare i propri difetti, le proprie paure e difficoltà;

  • definire obiettivi personali concretizzabili;

  • migliorare la propria autostima e fiducia in sé stessi;

  • comprendere come difendere i propri diritti senza ledere quelli degli altri;

  • rispondere alle critiche e affrontare discussioni senza cedere all’aggressività;

  • rifiutare richieste o condizioni che non si desiderano accettare;

  • educarsi a trovare soluzioni nelle situazioni che la vita pone davanti.


Training di assertività di coppia


training di assertività di coppia

Molto spesso, durante le sedute di terapia di coppia, emerge un problema fondamentale: i partners non riescono a comunicare in maniera assertiva ma sono spesso sbilanciati in forme aggressive o passive che generano e alimentano conflitti e incomprensioni.

Lo stile comunicativo dipende molto spesso dalla storia di vita, dalle esperienze vissute e dai modelli di comunicazione ricevuti dagli adulti presenti nell’ambiente in cui siamo cresciuti. A volte apprendiamo a comunicare per imitazione, altre volte per difesa, altre per adattarci all’ambiente competitivo.

Indipendentemente dal motivo per cui oggi mettiamo in atto un certo tipo di comunicazione nella nostra relazione sentimentale, abbiamo il potere di cambiarla e trasformarla in una comunicazione più efficace finalizzata a costruire una relazione empatica, serena e duratura.


Se all’interno della coppia comunico in modo passivo (non so dire di no, non esprimo le mie opinioni, non faccio richieste, ecc.) prima o poi mi sentirò insoddisfatto e frustrato e metterò in discussione la relazione, talvolta aggredendo il partner.


Se al contrario nella coppia comunico in modo aggressivo (accuso, offendo, critico, ecc.) il mio partner si sentirà ferito e prima o poi si allontanerà da me.


Il training assertivo di coppia può essere un ottimo modo per iniziare a ritrovare l’armonia ed avere una linea guida comunicativa condivisa da entrambi i partner a cui ritornare nei momenti di disaccordo o incomprensione, come una sorta di protocollo da seguire.



Tecniche di comunicazione assertiva per migliorarsi

linguaggio assertivo

Se prima di intraprendere un percorso di training assertivo, vorresti sperimentare in autonomia, condivido con te alcune tecniche di linguaggio che possono aiutarti a migliorare la tua capacità assertiva:



  • Parla sempre in prima persona per raccontare del tuo stato d’animo o il tuo punto di vista senza provocare l’altro.

  • Racconta cosa ha suscitato in te l’azione dell’altro senza colpevolizzarlo per evitare di creare un clima di tensione tra voi.

  • Evita reazioni aggressive in qualsiasi situazione.

  • Gestisci i conflitti in modo costruttivo e pacato.

  • Quando decidi di rifiutare un incarico o un invito, spiegane il motivo in tutta sincerità.

  • Se desideri muovere una critica nei confronti di qualcuno, assicurati di formularla nel modo corretto e che riguardi il suo comportamento e non la persona in sé.


Le tecniche che ti ho appena suggerito sono solo alcune di quelle che compongono la comunicazione assertiva. Ricorda che non sostituiscono in alcun modo la terapia assertiva, ma sono solo utili a comprendere che è davvero possibile imparare a diventare assertivi.


Vuoi sapere di più sul training assertivo e la comunicazione efficace?


Se desideri lavorare sulla tua assertività e diventare una persona che comunica in modo assertivo e costruisce relazioni più positive in tutti gli ambiti esistono 3 modi in cui posso aiutarti: individualmente, in coppia o in gruppo.


1) Puoi iniziare il tuo training assertivo individuale con me prenotando la prima seduta in studio a Milano oppure online:


2) Puoi prenotare il tuo Training Assertivo di Coppia prenotando la prima seduta di coppia:


3) Se invece sei interessato/a ad un Training Assertivo di Gruppo Online puoi iscriverti alla lista d’attesa per il percorso che partirà a settembre/ottobre, ti terrò in aggiornamento sulla possibilità di fare questo percorso insieme ad altre persone.



E tu che stile comunicativo pensi di possedere?


Per domande o ulteriori informazioni contattami o commenta il post qui sotto, sarò felice di risponderti.


newsletter zaira salemi

Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato sulle novità di Psicologia e Terapia.





Zaira Salemi

Psicologa Psicoterapeuta

A Milano e Online




81 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page